nitrodi

L'acqua migliore del mondo

Non avevo neanche 10 anni quando con la bicicletta, una “venti” con la canna in obliquo, mi sfracellai sano sano vicino al balconcino di Calabbresiello, a Via Roma, nel centro di Barano. Le ginocchia piene di sangue, come la spalla destra, la fronte ammatunzata, un macello. Oggi non si sarebbe perso un attimo: subito a Lacco Ameno, in ospedale. Mamma e papà non avevano né macchina né patente. E poi figurarsi, i miei genitori sapevano benissimo cosa si faceva in questi casi. Lo avevano imparato dai loro vecchi.

Gli alfabeti della morte

Forio e il crocevia di misteri antichi

Potrebbe sembrare strano che un autore/attore originariamente comico si ritrovi ad un certo punto del suo percorso a scrivere racconti noir, a tinte persino horror. Ma nel mio caso la cosa si spiega facilmente: da un lato si tratta di un omaggio dichiarato ad un genere che ho amato sin da adolescente, dall’altro, ho sempre sostenuto che comicità e noir finiscono per collimare, avendo entrambi i linguaggi l’obiettivo di esorcizzare le più grandi paure dell’uomo.

pelara

Il trekking dell'anima nell'isola perfetta


*…Questa vicina è Ischia, e Ischia è la perfezione… La splendida Isola ride giocosamente in mezzo alle onde e trae quasi con lacci incantati la navicella sempre più presso alle sue sponde, che appariscono tutto intorno ricinte di una oscura fascia di lava sulla quale spumeggia rumorosa la marea. Se il sole batte sull’Isola si possono anche dal mare distinguere nettamente le forme e le specie dei singoli alberi. Ed è specialmente l’albero della pace, l’ulivo, che con il grigio fogliame e co’ rami verde-cupi risaltanti sul fondo bruno del terreno di tufo forma una gradevole armonia di colori in mille finissime gradazioni di tinte.

Dani Maison Nino Di Costanzo ischia 3

Nino Di Costanzo è "Danì maison"

Mandate a memoria quattro sillabe: «danì maison».E aggiungete la firma di Nino Di Costanzo, cuoco pluristellato: è il più importante ambasciatore del «made in Ischia» nel mondo. Poi, prenotate un tavolo nel suo nuovo ristorante che si chiama così, aperto nella proprietà di famiglia sulla collinetta di Montetignuso, non lontana dal centro di Ischia porto, e lasciatevi andare alla scoperta del sublime. Perché il sublime esiste.

Festa San Vito Forio Ischia 1

Lo zolfo e il pegno dell'anello

Il nome della seconda città isolana per importanza ed estensione, racchiude tutto il fascino delle influenze che l’hanno animata e, secondo alcuni studiosi, deriverebbe da «Fiorio», a simboleggiare il fiorire dopo la distruzione di altri Casali. Secondo altri è più probabile che discenda dal greco «phoròs», ossia «fertile» oppure - ancora meglio - da «chorìon» cioè «villaggio». Il mese di giugno è il più adatto per visitare la «terra di mezzo», posta tra i promontori di Punta Caruso – conosciuta con il nome di Zaro – e Punta Imperatore.

50 anni dop

Tra vino e mare: i 50 anni della D.O.C.

Nel corso dei millenni l’isola d’Ischia ha vissuto periodi alterni  di stabilità geologica e politica e la sua viticoltura ne ha seguito la storia, espandendosi e contraendosi secondo i ritmi della natura e la necessità degli uomini. Da quando la presenza umana sull’isola è documentata, prima dagli scavi archeologici e poi dalle fonti scritte, si possono riconoscere tre momenti importanti nella vitienologia ischitana. Il periodo greco, risalente all’VIII secolo a.C. trova la sua più significativa testimonianza nel ritrovamento della Coppa di Nestore,

primavera

PrimaVera

Altra giornata cupa, fredda e non per la temperatura: Febbraio! Alla metà del mese corto la mente di Eduardo giocava con i ricordi. Saranno state le lunghe battute cromatiche, irregolari dettate dal ticchettio della piog-gia che cadeva: Tic, tac, tuc, tic, fruscia foglia, vento taglia, terra accoglie. Acqua! Era solo acqua. Fonte di vita e bene prezioso. Sep-pure quasi finito, questo inverno lo rendeva stanco e non a caso pensieroso. 

manuel

A Forio alla scoperta di Manuel di Chiara

Devo scomodare un po’ di amori forti. Pittorici, s’intende. Perché mi piace creare un tunnel concettuale, sotto la pelle del visibile, ma a mia immagine, per provare a spiegare – in breve – un artista. Per un personaggio qual è Manuel Di Chiara seguo questo canovaccio, con l’aiuto del nostro fotografo, Enzo Rando, che è andato a scovarlo per noi nell’atelier al civico numero 9 del vicoletto alle spalle della Chiesa di San Gaetano, a Forio. 

isola del sole

Il sapore dell'isola di una volta

Ho scoperto questo libro da ragazza, nella biblioteca ischitana di mia cugina Vera Menegazzi Malcovati, presso cui venivo a passare le vacanze.  Me ne sono subito innamorata: i miei studi d’inglese erano ancora agli inizi e facevo fatica a leggerlo, ma mi sono ripromessa di tradurlo non appena ne fossi stata in grado. La traduzione ha richiesto parecchio tempo, vuoi perche mi ci dedicavo a tempo perso (nel frattempo mi sono sposata,

L Visconti S Cecchi D Amico alla Colombaia

Visconti chi?

Il grande genio del teatro del cinema, Luchino Visconti, del quale ricorrono i 40 anni della morte e 110 dalla nascita, scelse l'isola d'Ischia come ideale del "buen retiro creativo" per attendere ad alcuni suoi lavori che poi divennero "capolavori" In questa prospettiva nel bosco di Zaro, sulla costa settentrionale di Forio, acquistò una villa "La Colombaia" che, nel tempo, e dopo la scomparsa del maestro, è diventato una sorta di avamposto controverso e mitizzato per la cultura italiana e non solo

Magazine Ischia news & eventi

Come avere le guide di Ischia.it

Redazione ischia.it

  • Indirizzo P.zza Trieste e Trento, 9
  • Telefono +(39) 0813334747
  • fax +(39) 0813334715
  • email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Sito web www.ischia.it
  • skypeCall center

Info su Ischia

  • Superficie: 46 Kmq
  • Altezza: 789 mt
  • Lat.: 40° 44',82 N
  • Long.: 13° 56',58 E
  • Periplo: 18 miglia
  • Coste: 51.2 Km
  • Comuni: 6
  • Abitanti: 58.029

Social

Iscriviti alla Newsletter

Sottoscrizione al feed