• Mappa sorgenti naturali

Mappa

Risorse idrotermali

fumarole

L'eruzione del 1301, che ha originato la colata trachitica dell'Arso, costituisce l'ultima verificatasi sull'Isola in ordine di tempo. Tuttavia i bradisismi differenziali, i terremoti e, in particolare, le manifestazioni esalativo-idrotermali dimostrano che il bacino magmatico ischitano è ancora attivo, conta 29 gruppi di sorgenti termali, da cui scaturiscono 103 "emergenze sorgive" e 69 gruppi fumarolici.

Si può affermare che dovunque si evidenzino fenomeni esalativi si riscontra anche la presenza nel sottosuolo di acque termali. E' quindi evidente il legame fra i due tipo di manifestazioni in quanto entrambe hanno origine dalla stessa falda termale. Aree con campi fumarolici e sorgenti idrotermali sono distribuiti lungo pressochè tutta la fascia retrocostiera dell'Isola, e in particolare nella località Maronti e in prossimità dei centri abitati di Ischia, Casamicciola, Lacco Ameno e Forio. Ulteriori concentrazioni si hanno nel comprensorio interno lungo il bordo occidentale dell'Epomeo e nell'entroterra di Barano e di Panza. Si nota che tutti i gruppi fumarolici e idrotermali si trovano lungo le linee vulcanotettoniche oppure localizzate in corrispondenza di antiche bocche crateriche.

mappa geotermica big

Altri gruppi si manifestano tuttavia in zone ove non si notano particolarità tettoniche come ad esempio Lacco Ameno, Cava di Succhivo ecc. L'idrologia sotterranea di una regione vulcanica come Ischia, nella quale si alternano in tutte le direzioni ed a brevi intervalli formazioni di diverso grado di permeabilità è molto complessa e diversa da zona a zona. Da questo quadro derivano le varie combinazioni tra acque di infiltrazione esogena e marina con acque magmatiche endogene (presenza di radon e thorio oltre che ad altri elementi) che sono la prerogativa essenziale delle acque termali ischitane, che possiedono la caratteristica comune di essere fra le più radioattive d'Europa. La loro composizione chimica varia inoltre in funzione della natura dei terreni. Si distinguono in acque cloruro sodiche, con circa 75 emergenze circa nei territori di Ischia Porto, Lacco Ameno, Casamicciola, e acque bicarbonato-alcaline con circa 20 emergenze in territorio di Casamicciola e di Barano.
La loro diversificazione in composizione e temperatura permette le più svariate applicazioni cliniche, fa sì che attualmente gli stabilimenti termali possiedano una decisa specializzazione terapeutica in relazione alle diverse qualità delle acque e con un'utenza nazionale e internazionale.

mappa geologica big

Pur dalle brevi note precedenti risulta che la natura, la qualità e la quantità delle risorse idrotermali ischitane è tale da consentire di leggere le trasformazioni che hanno interessato l'Isola attraverso i caratteri particolari che lo sviluppo turistico vi ha assunto, proprio con l'affermarsi del termalismo curativo.
Conosciute sin dall'antichità e rilanciate nell'ottocento a livello elitario, le attività connesse allo sfruttamento delle risorse idrotermali sono infatti divenute in anni recenti il fattore decisivo nella trasformazione economica, sociale e insediativa dell'Isola.
In particolare, è a partire dagli anni '60 che viene individuata nell'industria turistica non solo una valida alternativa alla vecchia economia agricola in via di regressione, ma il nuovo punto di forza dello sviluppo locale. Di conseguenza, alla storica monocoltura del vigneto si sostituisce poco a poco la monocoltura del termalismo. Le prime incentivazioni turistiche lanciate a livello nazionale e internazionale si polarizzano su Lacco Ameno e Ischia Porto ove vengono realizzati grandi complessi termali, attrezzature alberghiere a carattere residenziale, Parchi termali impostati sul principio del termalismo all'aria aperta. In breve il processo si estende ai versanti occidentali e meridionali dell'Isola, in zone costiere o ad alto quoziente di panoramicità, con attività imprenditoriali diffuse tese a soddisfare una domanda ormai di massa.

Magazine Ischia news & eventi

Come avere le guide di Ischia.it

Redazione ischia.it

  • Indirizzo P.zza Trieste e Trento, 9
  • Telefono +(39) 0813334747
  • fax +(39) 0813334715
  • email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Sito web www.ischia.it
  • skypeCall center

Info su Ischia

  • Superficie: 46 Kmq
  • Altezza: 789 mt
  • Lat.: 40° 44',82 N
  • Long.: 13° 56',58 E
  • Periplo: 18 miglia
  • Coste: 51.2 Km
  • Comuni: 6
  • Abitanti: 58.029

Social

Iscriviti alla Newsletter

Sottoscrizione al feed