Errore
  • Impossibile salvare il messaggio: indirizzo e-mail necessario!

La Salisburgo Mediterranea per giovani musicisti

mortella teatro

DI ISABELLA MARINO
Era stato il desiderio di sir William Walton da quando La Mortella era diventata la sua residenza stabile e, soprattutto, il suo buen retiro, luogo di studio, di riflessione e di creazione nell’armonia della natura, che sprigionava dal giardino in continua evoluzione, fonte ispiratrice di armonie musicali.

Il luogo ideale per accogliere giovani talenti da formare, coltivare e sostenere. Così come lui, da giovane, aveva potuto riconoscere e esprimere le sue capacità grazie alla famiglia Sitwell. Il maestro non riuscì a realizzare quel desiderio in vita, ma, dopo la sua scomparsa nel 1983, lo fece proprio lady Susana, che lo perseguì con la stessa determinazione e tenacia con cui era riuscita a trasformare una pietraia in un’oasi di verde.

LA MISSION DELLA FONDAZIONE

Per quello costituì la Fondazione William Walton, che iniziò la sua attività organizzando ogni anno alla Mortella corsi di perfezionamento e stage estivi gratuiti, tenuti da grandi professionisti a beneficio di giovanissimi cantanti lirici e musicisti, selezionati tra i migliori talenti segnalati dalle scuole di musica europee. E tra le finalità della Fondazione fu inserito anche il sostegno economico a favore di giovani musicisti, garantito attraverso premi e borse di studio annuali. Le relazioni e collaborazioni con le scuole di musica furono progressivamente ampliate e consolidate per dare la possibilità a giovani musicisti di esibirsi alla Mortella, durante la stagione concertistica da camera, da aprile a novembre. Da allora ogni settimana, il sabato e la domenica, si esibiscono nella residenza che fu del maestro, nella sala concerti piena di oggetti e di ricordi legati a lui e alla sua opera, ragazzi che si sono distinti per le loro qualità musicali. Giovani di valore, che hanno vinto concorsi internazionali o che sono segnalati dalle scuole partner della Fondazione: l’Accademia di Santa Cecilia di Roma, il Conservatorio di San Pietro a Maiella a Napoli, la scuola di Musica di Fiesole ed il Conservatorio di Avellino, oltre al Royal Welsh College of Music and Drama del Galles.

IL TALENTO E L’INCANTO

A Ischia, gli studenti trovano l’occasione preziosa e rara di misurarsi, a volte per la prima volta, con un pubblico appassionato e preparato, ampliando così il loro bagaglio di esperienze e arricchendo il loro curriculum. Con il valore aggiunto, riconosciuto e molto apprezzato dai ragazzi, dell’accoglienza in un luogo incantevole, ideale per concentrarsi nello studio e nella preparazione delle esibizioni. Grazie a queste assidue frequentazioni e ai suoi appuntamenti musicali settimanali, che attirano anche un pubblico internazionale, La Mortella si è andata sempre più affermando negli anni come polo musicale di rilievo europeo e punto di riferimento privilegiato per giovani musicisti. Ruolo che si è rafforzato con l’apertura del magnifico Teatro Greco, grazie al quale le opportunità di esibirsi pubblicamente si sono estese anche alle orchestre giovanili italiane e straniere. Incastonato nella collina di Zaro, dotato di un’acustica perfetta grazie alle pareti rocciose che lo cingono e di 400 posti a sedere, il Teatro Greco propone ogni anno, nel cuore dell’estate, una ricca stagione di musica sinfonica, con l’allestimento anche di qualche opera lirica. Ed è già largamente affermato il Festival delle Orchestre Giovanili, che attrae musicisti da ogni parte del mondo che si esibiscono in performance di assoluto valore, nel rispetto della qualità sempre molto alta e della selezione accuratissima che caratterizzano da sempre la programmazione musicale alla Mortella. Definita ormai «la Salisburgo del Mediterraneo».

OPERA VIVA NELLA CASA DEL MAESTRO

Nella casa del maestro, che ospita un museo a lui dedicato, si tiene viva, anche attraverso i giovani che si affacciano oggi sulla scena musicale, la sua opera e si trasmette la conoscenza dell’uomo e del musicista, autore di opere liriche, sonate, concerti, inni per l’incoronazione di Giorgio VII e della regina Elisabetta e colonne sonore, che gli valsero anche una nomination agli Oscar. Una grande produzione musicale di cui la Fondazione Walton è custode attenta e attiva, impegnata a promuovere la pubblicazione, la registrazione, l’esecuzione e la divulgazione, anche con progetti nelle scuole, delle composizioni di sir William. Il più grande compositore inglese del Novecento a cui è stato appena dedicato un Cd, che si annuncia come un grande evento musicale del 2019.

 

 

{phocagallery

Magazine Ischia news & eventi

Come avere le guide di Ischia.it

Redazione ischia.it

  • Indirizzo P.zza Trieste e Trento, 9
  • Telefono +(39) 0813334747
  • fax +(39) 0813334715
  • email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Sito web www.ischia.it
  • skypeCall center
  • whatsappg+39.3296885973

Info su Ischia

  • Superficie: 46 Kmq
  • Altezza: 789 mt
  • Lat.: 40° 44',82 N
  • Long.: 13° 56',58 E
  • Periplo: 18 miglia
  • Coste: 51.2 Km
  • Comuni: 6
  • Abitanti: 58.029

Social

Iscriviti alla Newsletter

Sottoscrizione al feed

© Pointel Communication S.p.A.