Serrara, uno scrigno di emozioni

s-angeloVado spesso a Serrara per respirare un’atmosfera antica che mi ricorda quella della fanciullezza. Dal belvedere mi affaccio per ammirare il mare sconfinato, i cavoni resi profondi ed inaccessibili dalle acque piovane che scorrono lungo le pareti. Guardo Sant’Angelo che fu un piccolo borgo di pescatori, oggi meta turistica di pregio.

Ma a me piaceva come l’ho conosciuta all’inizio degli anni ’60, quando in quelle stradine strette e sinuose, come comparsa, insieme ad altri foriani e santangiolesi, furono girate le scene del film “Caccia alla volpe”, il cui regista era il grande Vittorio De Sica.

Negli ultimi anni Sant’Angelo preferisco ammirarla dall’alto, perché ha perso la sua naturale bellezza e allora mi piace ricordarla così, come era tanti anni fa.

Serrara, come dicevo, mi da un senso di benessere psicofisico perché offre ancora la possibilità di riflettere e di sognare ad occhi aperti stando seduti sulla panchina al centro del Paese. Oppure esplorando le stradine che portano verso la campagna e i sentieri che scendono fin giù alla spiaggia dei Maronti. È rilassante osservare quei turisti che durante l’estate arrivano con i pullman, ammirano il panorama su Sant’Angelo e tutta la costa meridionale, consumano un gelato o un caffè alla Floridiana, l’unico bar della piazza, scattano foto e vanno via in silenzio, così come sono arrivati. Anche quando la piazza è vuota non c’è mai desolazione o tristezza perché con quel meraviglioso scenario non ci si sente mai soli. A volte qualche vecchietto seduto sulle panchine sparse, sta lì a trastullarsi per far passare il tempo. Alla fontanina i turisti lavano la frutta paesana comprata dal contadino Michele e Zì Francisco, che con il suo carretto carico di ogni ben di Dio è sempre accerchiato da gruppetti di visitatori. Con gli anziani della zona mi fermo spesso a parlare perché è come se fossi una loro compaesana e quando si fidano amano raccontare le loro storie di vita, belle o brutte che siano. Parlano come se raccontassero delle favole e vanno via felici, perché sono stati ascoltati. Hanno potuto esprimersi e gioire nel raccontare.

Quando c’è il vento mi viene in mente il film dal titolo “Cime tempestose”, e anche in piena estate si ha l’impressione di essere in autunno inoltrato. Ma tale sensazione è piacevole perché il vento porta i profumi della terra e dal mare, allontana la foschia e d’ogni intorno i colori diventano più vivi. Verso sera il nobile e maestoso palazzo, sito nel centro del paese e da anni abbandonato, sembra prendere vita e attraverso finestre e porte prive di imposte si ha l’impressione che venga animato dai fantasmi, che tra luci e ombre passeggiano nelle stanze vuote e si affacciano alle tetre finestre per ammirare anche essi il paesaggio silenzioso e vibrante. Serrara è particolare ed unica, perché con la sua atmosfera autentica ci da ancora la possibilità di vivere come in un incantesimo che ci porta fuori dallo spazio e del tempo.

Rifugio

Mi rifugio nel mondo
ove il frastuono cessa,
e la marea trascina
frammenti di ricordi.
Arde il ceppo dell’anima
nello scrigno segreto
che avvizzite mani
stringono,
nel dondolare lento di memorie.
Un uccello ha cantato
sullo scarno ramo,
si è posato un istante.
Gli ho affidato lo scrigno
ed ha spiccato il volo.

Guarda tutte le foto

Inviato: 8 Mesi 2 Giorni fa da Costantinoc #2423
Avatar di Costantinoc
Ciao posso venire in pullman? ho provato questo sito it.sobus.travel/ ma non ho trovato niente...
Grzie

Magazine Ischia news & eventi

Come avere le guide di Ischia.it

Redazione ischia.it

  • Indirizzo P.zza Trieste e Trento, 9
  • Telefono +(39) 0813334747
  • fax +(39) 0813334715
  • email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Sito web www.ischia.it
  • skypeCall center
  • whatsappg+39.3296885973

Info su Ischia

  • Superficie: 46 Kmq
  • Altezza: 789 mt
  • Lat.: 40° 44',82 N
  • Long.: 13° 56',58 E
  • Periplo: 18 miglia
  • Coste: 51.2 Km
  • Comuni: 6
  • Abitanti: 58.029

Social

Iscriviti alla Newsletter

Sottoscrizione al feed