Natale in casa cupiello MG 6966 FRANCESCO RANDO

Ischia Teatro Festival

Se la televisione arranca, trascinandosi dietro anche la stampa, e il cinema boccheggia, sfiatato tra il monopolio produttivo e la povertà di idee, il teatro dovrebbe essere già sprofondato, dimenticato, finito. L’abbiamo ereditato come una lieve tara congenita, un difetto di famiglia che solo rarissime morfologie sanno trasformare in pregio. Eppure in ogni paese, scuola o parrocchia ci sono ancora i filodrammatici, compagnie che sudano, studiano, provano e spesso s’inventano qualcosa di nuovo per (re)stare in bilico sulle assi di un palcoscenico. A Ischia il teatro, inteso come casa, non esisteva, non c’era. Cinquant’anni di esibizioni hanno regalato al pubblico suggestioni e sogni, ma senza uno spazio proprio dove custodirle. Si è combattuta una lunga battaglia, con motivazioni talvolta controverse, per avere un teatro, o quanto meno un luogo dove si va a vedere uno spettacolo pagando un biglietto. Uno spazio culturale e artistico al servizio di una crescita consapevole della comunità e di un percorso formativo fatto di competenze, passione, curiosità e quel senso civico indispensabile per ampliare gli orizzonti della nostra identità di cittadini.

Leggi tutto...

Presepe-Monterone-18

Presepiando

“Si dispone la greppia, si porta il fieno, sono menati il bue e l’asino. Si onori ivi la semplicità, si esalta la povertà, si l’oda l’umiltà e Greccio si trasforma quasi in una nuova Betlemme”.


Così, Tommaso da Celano cronista della vita di San Francesco, descrive la prima rappresentazione vivente della natività che nel 1223 il Santo realizzò a Greccio, in provincia di Rieti. Da quella data, quel tipo di simbolismo fu ampiamente recepito a tutti i livelli, soprattutto all’interno delle famiglie per le quali la rappresentazione della nascita di Gesù, come le statuine e gli elementi tratti dall’ambiente naturale, si connotò come un rito irrinunciabile raggiungendo il massimo splendore nel settecento, quando si formarono le grandi tradizioni presepistiche e si ebbe l’imponente sviluppo dei presepi scolpiti, soprattutto nel napoletano ove l’arte della terracotta con le sue statue ricoperte di capi finissimi di tessuti pregiati e scintillanti gioielli autentici, divenne una vera e propria scuola e culla della diffusione dell’attuale presepio.

Leggi tutto...

DSC 3122

La natività “ad alta quota”

Sulla nostra isola sono tanti gli eventi che catturano l’attenzione e regalano attimi di puro incanto, momenti che ti riconciliano con la vita e ti danno la gioia di vivere l’atmosfera del tempo che fu. Uno tra questi è senz’altro quello della commemorazione della nascita di Gesù presso l’Eremo di San Nicola, che si staglia sulla cima del Monte Epomeo, che anche durante queste feste natalizie si ripeterà il prossimo 5 gennaio 2015. Il canovaccio si ripete di anno in anno ma l’esperienza è sempre nuova e diversa, attirando turisti e paesani che hanno voglia di evadere dal caos della vita di ogni giorno per respirare aria pura e pace vera. Ci si ritroverà alle ore 10.00 a Fontana in Piazza IV Novembre per salire insieme al Monte Epomeo. La campana, con il suo suono antico, chiamerà a raccolta i pellegrini ed alle ore 11.00 il Parroco can. don Giovanni Trofa celebrerà la Messa durante la quale saranno eseguite musiche Natalizie e cantate le antiche “Ninna Nanna” della tradizione popolare, scritte dal parroco Mons. Giovanni Mazzella alla fine dell’ 800. Subito dopo per tutti ci sarà la possibilità di rifocillarsi con i prodotti della gastronomia locale, innaffiati dal vino, bianco e rosso, dalle cantine del buon Cesare Mattera, già sindaco del Comune più alto dell’isola e convinto e orgoglioso contadino nonché strenuo difensore delle tradizioni nostrane.

Leggi tutto...

Museo Maltese Torrione-2238

“A spasso per vicoli, chiese e torri” per scoprire e riscoprire la storia di Forio

Spesso il turista che decide di visitare Forio viene indirizzato inevitabilmente verso quelli che sono i punti focali del Comune: il Corso Francesco Regine con i suoi negozi, Piazza San Gaetano, la Baia di Citara e i Giardini Poseidon, il piazzale del Soccorso dove ammirare gli splendidi tramonti e sperare di scorgere anche per un attimo il famoso “Raggio Verde”.
Al di fuori di queste tappe “obbligate”, il turista più attento che passeggerà per il paese, non potrà non accorgersi che ogni angolo di Forio racconta una evento, un aneddoto, un episodio diverso. Tanti pezzi di un grande storia che si perde nella notte dei tempi, ed è una storia fatta di battaglie, di tradizioni, di arte, di fede.

Leggi tutto...

IschiaNews-Dicembre-2014-Copertina-Prezzo

Natale in luci e musica

Buon Natale e Felice anno nuovo….


Questa’anno l’augurio del nostro giornale è particolarmente positivo e pieno di aspettative interessanti per le isole partenopee e chiaramente per voi visitatori. Quest’anno infatti, grazie all’impegno dell’Azienda di Cura e Soggiorno delle isole di Ischia e Procida, le nostre isole hanno un unico calendario degli eventi. Mimmo Barra, commissario dell’Azienda da gennaio 2014, ha finalmente innovato l’approccio dei sette Comuni alla programmazione degli eventi ed è riuscito a coordinare un calendario unico evitando sovrapposizioni spiacevoli per chi, come molti turisti e residenti, vuole godersi il Natale a tutto tondo.

Leggi tutto...

Nonno-Franchino 19

Le delizie di Nonno Franchino

A Forio, proprio all’ingresso di uno dei vicoli più belli del centro storico, quello di San Gaetano e a pochi passi dal porto, vi troverete di fronte a un locale con una storia breve (inaugurato nel 2012) ma già ricco di fama e di clienti affezionati. Stiamo parlando della panetteria NONNO FRANCHINO, sorta nell’agosto del 2012, frutto di un'esperienza tramandata dal padre di Maurizio Capuano, Nonno Franchino, già rinomato panettiere foriano.

Leggi tutto...

Candida Natale-8370

E' Natale.......e a Natale si può fare di più!

Quasi come se fosse un atto dovuto, a Natale tutti diventano buoni o quanto meno ci provano. Fiorisce in noi il bocciolo della condivisione scaldato dai raggi della solidarietà dei tanti eventi che popolano le nostre piazze. Dal presepe della solidarietà ai mercatini di beneficenza. Eventi organizzati grazie alla sensibilità di tanti che ci offrono occasioni per essere più buoni. E' il momento in cui si fa il pieno di gioia, amicizia, allegria e la nostra isola indossa l'abito migliore fatto di luci colorate, addobbi tradizionali o audaci, gospel e giocolieri. Ma Natale non potrebbe durare un anno intero? Cosa ce lo impedisce? Chiaramente la “mondanità spirituale” del Natale... beh.. per quella due settimane direi che bastano....ma la spiritualità autentica del Natale, quella silenziosa e discreta, la dovremmo cercare e praticare ogni giorno. “Vai oltre la superficie delle cose e lì incontrerai quel che nessuno riusciva a comprendere, un bambino adagiato nella mangiatoia e avvolto in fasce.

Leggi tutto...

mariolino

Mariolino, l'artista del corso

Lo trovo appoggiato alla parete della sua “puteca”,** con l’occhio di chi osserva dando l’impressione di un burbero, anche se chi lo conosce sa che la sua è una personalità che aggrega idee, amicizie, eventi, tanto comunicativa nei rapporti interpersonali quanto riservata su ciò che riguarda il suo rapporto con l’arte: Mariolino Capuano l’artista del corso.
Per questa chiacchierata innocente mi accoglie nella sua “puteca” con quell’iniziale diffidenza tipica degli artisti, per poi sciogliersi e dimostrare tutta la sua simpatia solare e coinvolgente tipica di chi è artista e umile allo stesso tempo.

Leggi tutto...

gina-menegazzi-1

Gina ed il senso della vita

I sensi nella persona umana sono cinque: la vista, l’udito, l’olfatto, il gusto, il tatto. Dove e come si esprimono meglio questi “sensi” fino a farne il “senso” della vita stessa?
Gina Menegazzi si è posta la domanda molti anni fa ed ha dato la sua risposta con la sua scelta di vita. La incontro in una domenica dell’estate di novembre sul pontile che collega l’abitato di Ischia Ponte, l’antico Borgo di Celsa, con il Castello Aragonese, il più importante monumento dell’isola d’Ischia che racchiude tutta la sua storia millenaria.

Leggi tutto...

ER0440 AAA 0447

Il Natale di Geoffrey e Kittredge

Era il Natale del 1930. Due giovani anglosassoni di condizione agiata, Geoffrey Bret-Harte, mezzo americano e mezzo inglese di 35 anni e Mabel Kittredge Spencer, americana, ambedue innamorati del “Bel Paese” con il piacere di scrivere, si erano sposati a Napoli nel maggio dello stesso anno ed avevano deciso di trascorrere un anno in luna di miele nell’isola d’Ischia, allora poco nota nei circuiti turistici internazionali. Infatti scoprirono Ischia da Capri.

Leggi tutto...

Magazine Ischia news & eventi

Come avere le guide di Ischia.it

Redazione ischia.it

  • Indirizzo P.zza Trieste e Trento, 9
  • Telefono +(39) 0813334747
  • fax +(39) 0813334715
  • email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Sito web www.ischia.it
  • skypeCall center
  • whatsappg+39.3296885973

Info su Ischia

  • Superficie: 46 Kmq
  • Altezza: 789 mt
  • Lat.: 40° 44',82 N
  • Long.: 13° 56',58 E
  • Periplo: 18 miglia
  • Coste: 51.2 Km
  • Comuni: 6
  • Abitanti: 58.029

Social

Iscriviti alla Newsletter

Sottoscrizione al feed